02 giugno 2019 Pubblicato il nuovo Newsletter di Unione Fiduciaria Leggi di più
Diventa un nostro cliente

Open Success

Guida Pratica alla Voluntary Disclosure

Voluntary Disclosure Guida Pratica

Dal 3 gennaio sarà in edicola la guida del sole24ore sulla voluntary disclosure. La guida reca presentazione del Presidente Unione Fiduciaria Prof Ruozi ed ospita anche un articolo dedicato al ruolo della fiduciaria.

di Paolo Bernasconi, Marco Cerrato, Luca Dezzani, Massimo Dinoia, Guglielmo Maisto, Giuseppe Marino, Marco Piazza, Armando Simbari, Fabrizio Vedana

 

a cura di Carlo Masiello

 

Presentazione

 

1. Procedura di collaborazione volontaria: oggetto, soggetti, riduzione delle sanzioni

 

1.1 Oggetto della procedura

1.2 Soggetti interessati

1.3 Anni interessati

1.4 Abbattimenti

1.5 Condizioni e procedura

 

2. Casi particolari: immobili, beneficiari e disponenti di trust, polizze assicurative e società estere

 

2.1 Immobili esteri

2.2 Beneficiari e disponenti di trust

2.3 Fondazioni

2.4 Polizze vita estere

2.5 Società estere

 

3. Regolarizzazione dei trust esterovestiti: istruzioni operative per il trustee

 

3.1 Cenni all’istituto del trust

3.2 «Patologie» fiscali del trust

3.3 Trust esterovestiti e conseguenze fiscali

3.4 Descrizione della procedura di regolarizzazione

3.5 Rischi per il trustee in caso di dichiarazione di VD mendace

3.6 Importanza della scelta del trustee (dopo la regolarizzazione)

 

4. I calcoli di imposta, sanzioni e interessi

 

4.1 Le assunzioni

4.2 Calcolo dei redditi di natura finanziaria

4.3 Tributi trascurati negli esempi

4.4. Periodi contestabili per il modulo RW, per i redditi e l’Iva

4.5 Art. 12, D.L. 78/2009

4.6 Raddoppio dei termini di accertamento in presenza

di violazioni che comportano l’obbligo dell’Amministrazione finanziaria

4.7 Sanzioni Iva

4.8 Calcolo degli interessi

4.9 Esempi

4.10 Modalità di utilizzo del foglio di calcolo

 

5. Società estero-vestite e capitali illegittimamente detenuti in Italia

 

5.1 Ambito soggettivo della voluntary disclosure

5.2 Reddito imponibile, credito d’imposta per imposte assolte

all’estero e profili Iva

5.3 Voluntary disclosure e rinnovato ravvedimento operoso

 

6. Banche e fiduciarie svizzere: obblighi per la voluntary disclosure

 

6.1 Introduzione

6.2 Cooperazione internazionale fra autorità giudiziarie penali in materia fiscale

6.3 Cooperazione internazionale fra autorità fiscali

6.4 Scambio automatico di informazioni

6.5 Introduzione della punibilità del riciclaggio del provento di infrazioni fiscali gravi

6.6 La strategia bancaria del denaro dichiarato

6.7 Obblighi di rendicontazione

6.8 Limiti di disposizione del patrimonio

6.9 Prospettive

 

7. Profili penali: cause di non punibilità e nuove fattispecie di reato

 

7.1 Formale conoscenza

7.2 La comunicazione all’Autorità giudiziaria

7.3 Profili sostanziali della nuova legge

 

8. Voluntary disclosure e obblighi di segnalazione antiriciclaggio

 

9. La fattispecie di autoriciclaggio

 

9.1 Un po’ di storia

9.2 Una novità solo apparente: l’art. 12-quinquies, D.L. 306/1992 ed il recente intervento

delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

9.3 Tappe legislative e formulazione

definitiva

9.4 Problemi applicativi

 

10. Le società fiduciarie quali sostituti d’imposta

 

10.1 Trasferimento fisico in Italia («rimpatrio in Italia»)

10.2 Trasferimento in altro Paese Ue o dello Spazio economico europeo («trasferimento in

altro Stato»)

10.3 Mantenimento nel Paese in cui i beni si trovano («regolarizzazione»)

10.4 Mantenimento nel Paese in cui i beni si trovano con conferimento

alla fiduciaria del ruolo di sostituto d’imposta («rimpatrio giuridico»)

10.5 Ruolo e attività della società fiduciaria

10.6 Fiduciaria sostituto d’imposta

 

Documentazione di riferimento

 

  • L. 15 dicembre 2014, n. 186
  • Richiesta di accesso alla proceura di collaborazione volontaria (bozza)
  • Circolare MEF, Dipartimento del Tesoro 31 gennaio 2014