02 giugno 2019 Pubblicato il nuovo Newsletter di Unione Fiduciaria Leggi di più
Diventa un nostro cliente

Open Success

Voluntary. Chiesta esenzione dagli obblighi dichiarativi 2014 e 2015 per chi farà il rimpatrio giuridico

Consentire ai contribuenti che accedono alla procedura di collaborazione volontaria di cui alla legge 186/2014 incaricando la fiduciaria italiana di fare da sostituto d’imposta di andare esenti dagli obblighi dichiarativi relativi al modello unico per i periodi di imposta 2014 e 2015.

 

Lo auspica Assofiduciaria nella circolare COM_2015_089 del 26 maggio scorso con la quale le Associate vengono informate che del tema è stata interessata l’Agenzia delle Entrate.

La richiesta trova fondamento nel richiamo, fatto dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate n.10 del 13 marzo 2015, al provvedimento n. 43 del 2009, paragrafo 11 ed alla circolare n. 45 del 2010 pagina 17, che confermerebbero la possibilità per i contribuenti che accedono alla procedura di collaborazione volontaria, di comunicare all’intermediario i redditi percepiti dal giorno in cui ha effetto la sanatoria a quello in cui le attività sono rimpatriate e l’esonero dagli adempimenti di monitoraggio (quadro RW), posto che comunque sull’effettivo pagamento delle imposte dovute sono consentiti all’Amministrazione per il tramite dell’intermediario italiano, tutti i controlli necessari. La conferma di tale esonero darebbe la possibilità per le società fiduciarie di sostituire il contribuente negli obblighi dichiarativi relativi al modello unico per i periodi d’imposta 2014 e 2015, da inizio anno fino al perfezionamento del rimpatrio.